Archivio per la categoria 'LA STORIA DELL’ILLUSTRAZIONE'

Storia di un merlo. Un bellissimo libro fotografico

23 aprile, 2018

Ríkali mu Frkos (“Lo chiamavano Frkos”) di Pavel Kohout, Milada Einhornová e Pravoslav Sovak, SNDK, Praga, 1963, è un libro cecoslovacco che ho avuto la fortuna di scovare su Etsy qualche giorno fa (a un prezzo purtroppo fuori dalla portata delle mie attuali tasche). Lo trovo bellissimo. Tre gli autori: un designer, una fotografa uno […]

Il mondo a cubetti: abecedari fotografici

12 marzo, 2018

Alphabet, Gaston Karquel, con testi di Pauline David, Les Editions du Compas (1930 -40?) Nell’accademia dell’isola di Lagado del viaggio di Gulliver, si proponeva l’espediente di una lingua universale: “…se le parole altro non sono che nomi per le cose, sarebbe stato molto più conveniente che gli uomini si fossero portati appresso quelle cose di […]

La fotografia nei libri per bambini: l’immagine tra realtà e metafora

30 gennaio, 2018

di Anna Castagnoli Robert Doisenau, L’enfant et la colombe, Chêne, 1978 Qualche giorno fa, al Museo della Fotografia Contemporanea Mufoco di Cisenello Balsamo (Milano) ho tenuto una lunga conferenza sulla fotografia nei libri per bambini. Le due curatrici del museo avevano frequentato il corso Come funziona  l’album illustrato da Spazio BK e mi avevano poi […]

Gli album di Père Castor Patrimonio dell’Unesco

29 gennaio, 2018

“Il bambino deve scoprire la poesia del reale.” Paul Faucher Nathalie Parain, Je fais mes masques, il primo Album di Père Castor, 1931 Dal 2017 i libri di Père Castor sono diventati Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, insieme a una fitta collezione di appunti, maquettes, corrispondenze, interviste e disegni originali raccolti e conservati dopo la morte di […]

Molti modi di guidare e viaggiare, 1947

13 novembre, 2017

Sabato mi è arrivato per posta questo acquisto da pochi euro. È un libricino tedesco del 1947, “Molti modi di guidare e viaggiare” (Fahren und Reisen auf mancherlei Weisen), è senza testo e lo ha illustrato una sconosciuta illustratrice che porta il nome Amanda Hoffmann, ad Amburgo. Mi piace la semplicità elegante delle campiture di […]

Le influenze stilistiche: come prendere segni di altri?

7 novembre, 2017

Ho cambiato più volte questo post (le immagini soprattutto). Credo che l’ambiguità iniziale fosse data dalla mancanza di un confine netto tra ispirazione e copia, ma era proprio questo il tema che mi interessava. Senza avere una risposta previa, volevo aprire il dibattito, che si è svolto in parte sulla mia pagina FB. Ho sbagliato […]

Prossimo »