Di fronte o di profilo: l’orientazione dei volti e il suo significato. Parte 1/2

14 settembre, 2015

Beatrice Alemagna, La promenade d’un distrait, Seuil Jeunesse 2005 Questa estate, a Sarmede, insegnando illustrazione a più di 80 allievi, mi sono accorta che una delle cose che ripetevo più spesso era di girare i personaggi di profilo o di tre quarti, e di non metterli in posa, davanti al lettore, come se si stessero […]

Mano a Mano N4: Gloria Pizzilli

15 dicembre, 2014

Come nella migliore tradizione pittorica orientale, il gesto è tutto. Nella puntata Numero 4 di Mano a Mano Gloria Pizzilli ci mostra come la pressione e l’inclinazione del polso possono da sole costruire una figura riconoscibile, con tanto di ombre e vibrisse. Gloria Pizzilli, toscana classe 1983, vive e lavora a Toulouse, in Francia. Laureata […]

Il linguaggio segreto delle immagini: ‘How pictures work’ di Molly Bang

24 novembre, 2014

Picture this, how pictures work è uno studio chiaro, esaustivo, illuminante su alcune delle principali leggi che governano la composizione del disegno, applicate al Picture Book. L’illustratrice americana Molly Bang, dopo aver visto come gli studi teorici di Rudolf Arnheim potevano servire quotidianamente al suo lavoro di illustratrice, ha deciso di applicare alcune leggi studiate […]

Coinvolgere il lettore 1: dire meno, dire poco, nascondere

27 maggio, 2013

The Ears of Jasper Johns | Michelangelo Pistoletto Quando si inizia il mestiere di illustratore si hanno tante cose da dire. Si vorrebbe dirle tutte in un solo libro. A volte si vorrebbe dirle tutte in una sola immagine. Invece, molti illustratori e molti artisti ci insegnano che è proprio sottraendo informazioni che diamo forza […]

Come si illustra un libro. La lezione di Martin P., dall’alto dei suoi 6 anni.

13 maggio, 2013

Nelle settimane scorse, molti giovani illustratori che seguono il blog, o aspiranti tali, avranno sentito parlare di correnti, di mode, di stili astratti e realisti. Volevo dirvi che tutti quei bei discorsi sono abbastanza inutili quando si vuole imparare l’arte di illustrare. Prima ancora di indulgere in una qualunque ricerca stilistica, un illustratore dovrebbe imparare […]

I migliori tipi di carta. Parte 1: la Federzeichenblock (Hahnemühle).

20 febbraio, 2012

La carta è in assoluto lo strumento per illustrare che mi dà più emozioni. Nessun colore, nessun pennello, nessuna matita colorata mi emoziona quanto la sensazione che si prova incidendo la carta con una qualche punta o matita. Per questo nei miei lavori è difficile che lo spessore del colore sia tale da soffocare la […]

Prossimo »