Tesori dalla Fiera di Bologna: Il catalogo ‘Die Tolle Hefte’

4 maggio, 2016
dav
Susanne Rotraut

“Per me √® una missione fondamentale mostrare l’illustrazione come parte della storia dell’arte e della cultura. Ed √® anche per questo che dobbiamo parlare di illustrazione in termini accademici, artistici e critici, guardando alle nostre radici e all’illustrazione pi√Ļ giovane, al lavoro degli artisti, alle loro biografie e bibliografie.”

(Susanne Rotraut. Da ‘Il carattere √® solo ostinazione‘. Tolle Hefte, Orecchio Acerbo 2016)

Un altro tesoro che mi sono portata a casa dalla Fiera di Bologna è il catalogo della mostra Tolle Hefte. Libri folli e bellissimi, edito da Orecchio Acerbo.
Die Tolle Hefte √® il nome di una collana di piccoli e curiosi libri d’artista, curata da un editore geniale: Armin Abmeier.
Abmeier (collezionista, libraio, coltissimo lettore) ha voluto associare testi inediti o dimenticati della letteratura alle illustrazioni pi√Ļ sperimentali. Solo per citarne alcuni degli illustratori che negli anni ha chiamato a raccolta: Anke Feuchtenberger, Atak, Volker Pf√ľller, Henning Wagenbreth, Axel Scheffler, Blexbolex, Kathrin Stangl, Wolf Erlbruch, Rotraut Susanne Berner, Kitty Kahane, Christoph Feist, Moritz G√∂tze, Sophie Dutertre.

I libri e la spasmodica ricerca artistica di Abmeier sono stati influenzati dal dadaismo e dal surrealismo. Quello che lui voleva era un’altissima qualit√† artistica diretta al pi√Ļ vasto pubblico possibile. Un manifesto politico, oltre che culturale.
I libri venivano poi stampati con una tecnica off set, una sorta di litografia dove, al posto della pietra, venivano usate delle pellicole fotografiche.
In mostra si potevano osservare le fasi del processo (nel post vedete qualche foto) di stampa e molti dei libri della collana (piccoli, originali, liberatori: stupendi).

hdr

dav
Atak, prima e dopo la stampa del colore

Il catalogo contiene tre libri e tre poster. Uno dei libri racconta l’avventura editoriale di Die Tolle Hefte e raccoglie diverse interviste agli autori e a Abmeier (le conversazioni che hanno preceduto l’allestimento della mostra); un altro ospita una lunga e illuminante intervista all’illustratrice Susanne Rotraut, moglie di Abmeier e premio Andersen 2016; il terzo, preziosissimo documento, √® uno scritto del grande pedagogo Pestalozzi del 1778: una serie di ritratti di bambini, scarni e commoventi, ospiti dell’orfanotrofio gestito da Pestalozzi stesso.

dav

dav
Schizzi di Wolf Erlbruch per un numero di Tolle Hefte

hdr

hdr
Henning Wagenbreth

dav

hdr
Paul Paetzel

I ritratti dei bambini sono commoventi. Se da una parte ci sorprende ricordare come nel 1700 il lavoro dei bambini, domestico e agricolo, fosse una delle attivit√† principali dei bambini, dall’altra, ci sorprende altrettanto scoprire che il canto e il disegno fossero discipline centrali nell’educazione di quegli anni (come nelle nostre scuole, vero?…).
Ascoltando Pestalozzi descrivere i bambini:

Friedly Mynth, di Byssi Amts Aubonne, residente a Worblauffen, √® debolissima, inadeguata a svolgere qualsivoglia lavoro faticoso, dotatissima per il disegno. √ą una creatura contraddistinta da un ardente estro artistico, lievemente perfida. Il disegno √® l’unica cosa che sa fare, √® qui da un anno e mezzo e ha dieci anni.

Mi √® venuto spontaneo chiedermi, con un groppo in gola: “Dove sei Friedly? E tu Susanne, originaria di Elfingen? In quale piega del tempo vi siete persi? In quale altra vivete ancora?

dav

dav
Rikka Laasko, immagine di Lisbet Vogt

dav

 

dav
Paula Bulling, immagine di Rudi Bachli

Qui sotto due libri di Susanne Rotraut per la collana Tolle Hefte. La Rotraut è una delle mie illustratrici preferite.

dav

mde

Insomma, una collezione di bellezza pura, grazie Armin Abmeier. 
Anche il catalogo è imperdibile, potete scaricarne alcune pagine in pdf e acquistarlo sulla pagina di Orecchio Acerbo.

dav

Dalla pagina della rivista e Associazione Culturale Hamelin:

Armin Abmeier¬†√® nato a G√∂ttingen nel 1940. Libraio diplomato, interessato ai libri illustrati e ai fumetti, negli anni Settanta e Ottanta √®¬†stato rappresentante editoriale per editori del calibro di Hanser, Schirmer/Mosel, Wagenbach, Steidl, MaroVerlag, Rainer Verlag.¬†Grande lettore e appassionato collezionista, nel 1991 ha pubblicato la prima edizione della collana Die Tollen Hefte, con la casa editrice¬†MaroVerlag (a cui √® poi seguita dal 2001 la B√ľchergilde Gutenberg). Si impegna fin da subito a promuovere i suoi libri e autori,¬†organizzando dal 1996 diverse mostre e conferenze in accademie e scuole d‚Äôarte, festival di fumetto, librerie a Berlino, Lipsia,¬†Francoforte, Amburgo, Pechino, Osaka, San Paolo, Gent e New York.Insieme alla moglie Rotraut Susanne Berner √® stato iniziatore e¬†curatore della fondazione Stiftung Illustration di Troisdorf. Nel 2007 ha ricevuto una menzione speciale al Bologna Ragazzi Award. Nel¬†2010 ha aperto la sua galleria, la Tolle Galerie di Monaco di Baviera.¬†Armin Abmeier √® scomparso il 24 luglio 2012.

Rotraut Susanne Berner √® nata a Stoccarda nel 1948. √ą un‚Äôillustratrice ed autrice riconosciuta e premiata a livello internazionale. Dopo¬†gli studi di graphic design presso la Fachhochschule di Monaco di Baviera, dal 1977 ha lavorato come freelance nel campo¬†pubblicitario, come grafica e illustratrice. I suoi libri sono stati premiati con importanti riconoscimenti. √ą stata nominata pi√Ļ volte per¬†l‚ÄôAstrid Lindgren Memorial Award e per il Premio Hans Christian Andersen, per il quale si √® candidata finalista nel 2016. Nel 2006 le √®¬†stato assegnato il Premio Speciale per l‚ÄôIllustrazione al Deutscher Jugendliteraturpreis per l‚Äôopera completa. Vive a Monaco dove ha¬†sede la sua galleria,¬†Tolle Gallerie, ed √® curatrice del progetto Die Tollen Hefte, gestito in precedenza in collaborazione con il marito¬†Armin Abmeier, ideatore e primo editore di questa collana di libri. Nel 2005 √® stata fra gli iniziatori della fondazione Stiftung Illustration di¬†Troisdorf, di cui √® curatrice dal 2012. Continua a illustrare e a scrivere libri per bambini e per lettori adulti.

3 Risposte per “Tesori dalla Fiera di Bologna: Il catalogo ‘Die Tolle Hefte’”

  1. 1 Davide bisi
    10 maggio, 2016 at 18:02

    Fantastico!
    Grazie Anna

  2. 2 Anna Castagnoli
    11 maggio, 2016 at 11:39

    A te Davide per il commento!

  3. 3 Valentina
    4 luglio, 2017 at 19:27

    Io vorrei vivere in un mondo pieno solo di questo… grazie!!!