Mostra illustrazione a Torino, palazzo Barolo (2008)

13 dicembre, 2008

Inaugura a Torino, nella sede del bellissimo palazzo Barolo, una mostra dedicata ai libri per l’infanzia delle generazioni passate: Tofano e Chiostri, l’arte di illustrare l’infanzia. Quando? Fino a quando? Ci vogliono doti di divinazione per saperlo.

1228402851304_010Filiberto Mateldi, Copertina per Olka, figlio di Dio. Romanzo della Terra del Fuoco di Giuseppe Fanciulli (1935). Carboncino su carta.

Dopo ardua e sudata ricerca sono riuscita a interpretare sull’articolo di Repubblica una probabile data di inaugurazione della mostra: mercoledì 10 dicembre?  Non è chiaro però se mercoledì 10 ci sia stata l’inaugurazione della prima ala del Museo della scuola e del libro per l’infanzia che ospiterà una collezione permanente di classici per l’infanzia del ‘900 e diversi oggetti/riproduzioni delle antiche classi italiane, o l’inaugurazione della mostra Tofano e Chiostri, l’arte di illustrare l’infanzia, o di entrambi gli eventi; sul sito ufficiale di Palazzo Barolo gli indizi sono ancora più scarsi. La data di chiusura della mostra introvabile. Gli orari? Non scherziamo. Non ci interessano! Ci piace pensare di poter vistare la mostra alle due della notte, come Botteghe color cannella aperte a tutte le ore.

1228402849049_002Pietro Bernardini, Copertina per Il pavone della casa blu ed altre storie impossibili di Corrado Tumiati (1940). Tempere su cartoncino.

Una cosa che ho imparato dall’articolo (almeno), è che la Fondazione Tancredi di Barolo possiede in Italia uno dei fondi storici più cospicui del patrimonio “libresco” della letteratura per ragazzi, che si traduce in 6500 volumi di edizioni italiane e straniere dalla fine del Settecento alla metà del Novecento, illustrazioni originali, documenti, giochi e materiale didattico. Tra i suoi tesori 1200 originali dei maggiori illustratori del primo Novecento (tra gli altri: Antonio Rubino, Mussino, i grandi illustratori dei romanzi di Salgari) e circa 300 libri animati della seconda metà dell’Ottocento.

1228402852883_015Sergio Tofano,  Illustrazione interna per Il castello delle carte: novelline bizzarre di Giuseppe Fanciulli (1930). China e acquerelli su cartone.

Vi invito a indagare sul giallo e scoprire le date della mostra, io non ho particolare inclinazione per il genere, soprattutto quando, a proporlo, è un articolo di giornale che si supporrebbe preposto a fornirne la soluzione.

1228402852681_014Sergio Tofano, Illustrazione interna per Il castello delle carte: novelline bizzarre di Giuseppe Fanciulli (1930). China e acquerelli con tocchi di tempera bianca su cartone.

AGGIORNAMENTI GIALLO:
La mostra si intitola: Serenant et illuminant. I grandi libri illustrati per l’infanzia della SEI (1908 – 2008).
Ha inaugurato  il 10 dicembre alle ore 16.30 a Palazzo Barolo, Torino (via delle Orfane 7). Aperta fino al 26 aprile.      (chiusa: 25, 26, 31 dicembre e 1, 6 gennaio 2009)

Per informazioni: info(at)fondazionetancredidibarolo.it

Grazie a Marco per l’informazione!


6 Risposte per “Mostra illustrazione a Torino, palazzo Barolo (2008)”

  1. 1 Marco
    13 dicembre, 2008 at 11:11

    Ciao Anna! Grazie per la dritta!… io ho scovato questa pagina che potrebbe essere utile x capire qualcosa in +… http://www.comune.torino.it/museiscuola/bacheca/pdf/didbarolo08museo.pdf

  2. 2 Anna Castagnoli
    13 dicembre, 2008 at 11:42

    Grazie Marco per queste preziose informazioni!
    Sembra che la mostra si intitoli:
    Serenant et illuminant. I grandi libri illustrati per
    l’infanzia della SEI (1908 – 2008)
    E inaugura effettivamente mercoledì 10, l’orario di inaugurazione è 16:30.

    “Tofano e Chiostri, etc” era dunque solo il titolo dell’articolo di Repubblica. Aggiornerò il mio articolo.

  3. 3 Marco
    13 dicembre, 2008 at 12:12

    Grazie a te Anna per questo bellissimo blog!
    Ne approfitto x lasciare l’indirizzo di questo sito che ho trovato girando…. vecchi libri da sfogliare on-line:
    http://www.childrensbooksonline.org/library.htm

  4. 4 Pois
    14 dicembre, 2008 at 11:42

    Ciao Anna, grazie per l’informazione, andrò sicuramente a vederla!
    Bello rendersi conto che nella mia città (Torino) ci sia un tesoro cosi grande come quella collezione di 6500 libri, di cui non sappiamo nulla….
    Ah l’Italia………
    Grazie per averci fatto scoprire la bimbetta magica..mi ha incantato…sono solo un po’ perplessa di avere visto un sito dedicato solo a lei con ben 48 video! Forse anche io come te, se fossi mamma, sarei più accorta..mi è sembrata una cosa un po’ esagerata e poco poetica.

  5. 5 Ilaria
    14 dicembre, 2008 at 16:22

    Grazie Marco per il link! E’ veramente ricco di immagini e molto molto utile!
    :)

  6. 6 Simone
    16 dicembre, 2008 at 21:22

    Grazie Marco, veramente interessante questo sito.