Corso a Padova sullo storybaord: una magia

23 ottobre, 2008

Saranno stati i vicoli di cielo blu o le immagini perfette di Giotto, i pasticci di zucca o la grazia palladiana del nostro mentore: Valentina, sarà che mi avete dato -da subito- fiducia con bei sorrisi larghi, saranno stati due “Topi” curiosi con i nasi appiccicati ai vetri o sarà stato che avevo una valigia intera di idee e libri e voglia di viaggiare tra le figure, da rovesciarvi davanti: fatto è che siete stati bravissimi, appassionati, curiosi, sorprendenti, tanto che ancora adesso, a più di mille chilometri di distanza mi emoziona, ad uno ad uno, pensarvi.
Un gigantesco grazie a tutti voi e ad Artelier per questo corso stupendo.
Anna Castagnoli

10 Risposte per “Corso a Padova sullo storybaord: una magia”

  1. 1 flavia
    23 ottobre, 2008 at 13:48

    che bello! e che rabbia non avere avuto tempo per venire,ma mi raccomando se ne fai un altro tienimi aggiornata! :)

  2. 2 Annika
    23 ottobre, 2008 at 14:30

    Anna, spero che tu ne abbia un altro in programma…io non ho potuto partecipare, vi siete divertiti un sacco…che invidia!!!

  3. 3 cecilia
    23 ottobre, 2008 at 16:36

    come promesso, eccomi Anna. potrei scriverti pagine intere. se c’erano cieli blù io non li ho visti. di sicuro ora, a mille ore di distanza, non li ricordo. era tutto concetrato in quella stanza, nella tua voce, nella tua voglia di trasmetterci qualcosa, come se, in silenzio, ti avvicinassi ad ognuno di noi e all’orecchio svelassi un grandissimo segreto.

  4. 4 pallina
    23 ottobre, 2008 at 18:07

    sarebbe piaciuto anche a me esserci!

  5. 5 vale
    24 ottobre, 2008 at 16:38

    ciao Anna anch’io come promesso passo da chi solo legge a chi anche scrive. Il corso di Padova è stato a dir poco illuminante, sto riguardando tutti gli album illustrati che ho e ogni due minuti è una sorpresa… non avevo mai visto quello che guardavo! adesso bisogna lavorare! un milione di grazie non basta. a presto

  6. 6 sara
    26 ottobre, 2008 at 10:44

    ….e anche io passo di qui per ringraziarti,…per i nuovi occchiali che mi fanno stare in libreria con la faccia da ebete a vedere quello che prima non vedevo,per i consigli,per l’attenzione che ci hai dedicato,per la voglia che mi è scoppiata al ritorno di fare meglio…Grazie!

  7. 7 cecilia
    28 ottobre, 2008 at 14:47

    Anna, mi permetterai, approfitto di questo post per ringraziare anche Valentina Mai, i cui lunghi sorrisi dolci davano, dico a me, ma sicuramente anche a tutti gli altri, tranquillità e coraggio.

  8. 8
    3 novembre, 2008 at 19:59

    Cara Anna, grazie davvero… e’ stata un’esperienza bellissima…
    lo sai che voglio provare a realizzare “in bella” il librino tutto piegato della pecora? ho provato anche a cercare la filastrocca ma non l’ho trovata nella versione che ci hai dato… l’hai scritta tu cosi?? baci

  9. 9
    3 novembre, 2008 at 20:00

    ecco… manca la firma, francesca

  10. 10 Stefania
    27 ottobre, 2015 at 1:06

    Cara Anna, Ma perchè Roma, non rientra in nessuna delle vostre mete x i corsi di illustrazione? Chi non può affrontare spostamenti chilometrici a quale associazione si può rivolgere su Roma? Mi potresti consigliare?Grazie.