LETTERA A. Un’azione di Chiara Carrer: partecipate numerosi!

25 febbraio, 2016
0brisg-1Chiara Carrer, Antes no habia nada…, Petra ediciones 2015

LETTERA A

Riflettere sui processi creativi del linguaggio visivo
progetto a cura di Chiara Carrer
con la collaborazione di
Start. associazione per l’arte contemporanea
ISIA Urbino – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche
TPO Bologna

Partecipate numerosi!
(Tutte le risposte saranno incluse nella mostra)

 

COSA È LETTERA A
È
un’azione artistica di Chiara Carrer.
È’ un’azione culturale per riflettere sui processi creativi del linguaggio visivo.
È un’azione che si presenta come Opera Aperta.
È una riflessione che nasce da un bisogno di condividere con gli altri un pensiero.
È un percorso fatto di risposte, di altre domande, di immagini.
È una chiamata al dialogo.
È la pagina di un libro.

LE DOMANDE (N.d.r: bisogna sceglierne una sola)
Cos’è lo spazio?
Cos’è la linea?
Cos’è il ritmo?
Cos’è il movimento?
Cos’è il libro?
Cos’è leggere?
Cos’è guardare?
Cos’è vedere?
Cos’è immaginare?
Cos’è fare?
Cos’è pensare?
Cos’è un pensiero visivo?

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Scegliere una delle domande. La risposta sarà idealmente la pagina di un libro, un appunto intimo, come se fosse la pagina di un taccuino personale. Non un’opera finita e definitiva, ma un lavoro di ricerca, un passaggio del personale lavoro di creazione, che possa contribuire a creare un dialogo sui processi creativi per mettere in relazione tanti diversi punti di vista.
Il formato, il tipo di carta e la modalità di risposta (illustrazioni, parole, fotografie, schizzi, riflessioni) sono a scelta del destinatario e ciascuno è  invitato ad utilizzare il linguaggio che ritiene più adatto alla sua personale riflessione.

Scadenza: entro e non oltre il 15 MARZO 2016

Le risposte possono essere inviate per posta presso:
Lettera A
c/o Biblioteca Attiva
Via Flora 3, 00072 Ariccia (Rm) – Italia

Per info e chiarimenti: Mail: per.letteraa@gmail.com
Tel: Gaia Cianfanelli +39 347.1231051

Lettera A è un progetto work in progress che muove da, e intende produrre, una riflessione collettiva sul valore culturale del linguaggio visivo: una serie di domande elaborate dalla curatrice sono state consegnate, attraverso l’associazione start., ad artisti italiani e internazionali in occasione della Fiera della piccola Editoria di Roma e del Slpj – Salon du livre et de la presse jeunesse Seine-Saint Denis – di Motreuil, e ciascuno sarà chiamato a produrre una risposta libera e aperta; ogni risposta è idealmente considerata come la pagina di un libro, un appunto intimo, uno stralcio dal proprio taccuino personale o un passaggio del proprio lavoro di creazione, a comporre un mosaico aperto e non definitivo che contribuisca alla costruzione di un dialogo sui processi creativi.

Il prossimo 3 Aprile, alle ore 18.00, inaugurerà al TPO di Bologna LETTERA A, progetto culturale a cura dell’illustratrice Chiara Carrer, docente ISIA Urbino e evento collaterale alla Children’s Book Fair.
L’installazione presentata a Bologna conterrà le “risposte” di questa prima tappa del processo: i lavori saranno in mostra al TPO dal 3 al 7 di Aprile, una performance di Maria Pia Urso, coreografa e danzatrice di Morphè DanzaTeatro e Francesca Vacchi danzatrice, aprirà l’evento espositivo.

Le risposte prodotte dagli studenti ISIA Urbino nei corsi di Chiara Carrer, costituiranno un prodotto editoriale che sarà presentato sotto diverse forme, lungo le varie tappe del progetto.

LA MOSTRA DEGLI ELABORATI (TUTTI QUELLI RICEVUTI SARANNO INCLUSI)
LETTERA A
3-7 Aprile 2016
presso TPO – Via Casarini 17/5 – Bologna
Orario: tutti i giorni dalle 12.00 alle 20.00 (escluso lunedì 4 fino alle 18.00)

16 Risposte per “LETTERA A. Un’azione di Chiara Carrer: partecipate numerosi!”

  1. 1 daniele
    25 febbraio, 2016 at 18:54

    hai dimenticato tutti gli accenti ;-)

    cos’e lo spazio?
    cos’e la linea?
    cos’e il ritmo?
    cos’e il movimento?
    cos’e il libro?
    cos’e leggere?
    cos’e guardare?
    cos’e vedere?
    cos’e immaginare?
    cos’e fare?
    cos’e pensare?
    cos’e un pensiero visivo?

  2. 2 Anna Castagnoli
    26 febbraio, 2016 at 10:47

    Che ridere, capita a volte quando si copia il testo da alcuni file di word. WordPress me li aveva sostituiti con punti di domanda, li ho tolti e ho dimenticato di rimettere gli accenti. :)
    Grazie Daniele!!

  3. 3 PiùArte
    26 febbraio, 2016 at 11:10

    Grazie Anna,
    che bella iniziativa!
    Noi abbiamo deciso di partecipare!

    Sara

  4. 4 Anna Castagnoli
    26 febbraio, 2016 at 12:45

    Fantastico, anche io questo week end elaborerò la mia risposta.

  5. 5 Valeria
    26 febbraio, 2016 at 13:36

    Partecipo molto volentieri!

  6. 6 sara
    26 febbraio, 2016 at 16:23

    Che bella iniziativa, davvero è aperta a tutti anche a chi non è un professionista del settore?
    Parteciperò volentieri.
    Grazie infinite Anna.

  7. 7 Anna Castagnoli
    26 febbraio, 2016 at 21:24

    Sì, aperta a tutti.

  8. 8 Marco
    27 febbraio, 2016 at 8:26

    La risposta può essere inviata anche via mail o solo in forma cartacea?

  9. 9 Anna Castagnoli
    27 febbraio, 2016 at 18:38

    Marco: in forma cartacea.

  10. 10 Marco
    29 febbraio, 2016 at 17:24

    Grazie sig.ra Castagnoli!

  11. 11 Miriam
    1 marzo, 2016 at 14:39

    Salve a tutti,volevo solo sapere se gli elaborati verranno restituiti.Grazie

  12. 12 Anna Castagnoli
    1 marzo, 2016 at 20:21

    Non lo specificano ma non credo.
    Non credo sarebbe possibile gestire le restituzioni di un concorso aperto a tutti, senza selezione.
    Non devono essere disegni veri e propri, ma una pagina di appunti visivi o testuali.

  13. 13 Miriam
    1 marzo, 2016 at 20:24

    Va bene,grazie Anna!

  14. 14 Serena
    2 marzo, 2016 at 16:06

    Quindi se l’originale non viene restituito, si può fare una riproduzione e inviare quella, cercando di impaginarla come se fosse parte di appunti scritti e disegnati? Una sorta di fotomontaggio insomma?
    E il formato?
    Grazie
    Serena

  15. 15 Maria
    11 marzo, 2016 at 18:43

    Ciao! E’ una bellissima iniziativa. Volevo sapere se gli elaborati devono essere inviati entro il 15 marzo nel senso che vale il timbro di spedizione, o se entro quella data devono arrivare.

    Grazie mille
    Maria

  16. 16 Anna Castagnoli
    11 marzo, 2016 at 21:46

    Maria non so, credo debbano arrivare.