Video intervista a B. Alemagna e J. Zabala mentre disegnano

20 aprile, 2012

Visto che ho trasferito il video su You Tube pubblico di nuovo il post per chi non lo avesse visto. Se volete potete condividerlo su facebook direttamente da You Tube.

16 gennaio 2011
L’estate di due anni fa, Javier Zabala aveva invitato un gruppo di illustratori nella sua casa di campagna, per una sorta di simposio intorno all’arte di illustrare che si era poi trasformato in un simposio intorno all’arte di fare la paella sul fuoco, tuffi in piscina, sieste e chiacchiere al sole… Nelle pause di questo meraviglioso farniente abbiamo, ogni tanto, disegnato. Io non ho perso l’occasione di riprendere al lavoro due grandi illustratori come Beatrice Alemagna e Javier Zabala, domandando loro cosa provavano mentre disegnavano. Ecco l’emozionanatissimo video!

Beatrice Alemagna e Javier Zabala

27 Risposte per “Video intervista a B. Alemagna e J. Zabala mentre disegnano”

  1. 1 kickcan & conkers
    17 gennaio, 2011 at 0:16

    Ah, I thoroughly enjoyed this, thank you!

  2. 2 Chiara C.
    17 gennaio, 2011 at 9:55

    Grazie Anna, che bel regalo!

  3. 3 Rossana B.
    17 gennaio, 2011 at 11:02

    Anna che meraviglia, grazie, grazie, sembrava di essere lì, un’emozione poter condividere un pezzetto di vita creativa di due grandi illustratori.

  4. 4 giovanna
    17 gennaio, 2011 at 16:25

    Tuffi, paella, chiacchiere, sieste…
    Non è che in calendario avete un’iniziativa riservata agli editori?
    Giuro che vi lasciamo usare il nero!

  5. 5 Anna Castagnoli
    17 gennaio, 2011 at 17:43

    “Giuro che vi lasciamo usare il nero!”

    Non ci crediamo! :)

  6. 6 Ila
    17 gennaio, 2011 at 17:53

    Grazie Anna! Bellissimo!
    Davvero… viene voglia di venir lì con voi a pasticciare! ;)

    Ila

  7. 7 Luciano
    17 gennaio, 2011 at 18:32

    Precioso Ana. me ha recordado al verano pasado en Valladolid al curso con Beatrice :)

  8. 8 Anna Castagnoli
    18 gennaio, 2011 at 10:26

    Vi segnalo un’interessante intervista a Javier Zabala sul blog La scatola del tè
    http://lascatoladelte.blogspot.com/2011/01/per-i-borghi-di-macerata-intervista-con.html

  9. 9 Romina
    18 gennaio, 2011 at 15:14

    bellissimo!!!

  10. 10 Lisa
    18 gennaio, 2011 at 16:42

    Consiglio a tutti di “sbirciare” questo link dal sito della bravissima Rebecca Dautremer: è un video della realizzazione di un’illustrazione per “Alice au pays des merveilles” (Alice nel paese delle meraviglie).
    http://www.rebeccadautremer.com/actus/encoulisses1

  11. 11 Anna Castagnoli
    18 gennaio, 2011 at 17:38

    Grazie Lisa… che mostro tecnico che è! Qualcuno sa di che marca e materiale può essere quel pennello che ha una punta così fine?

  12. 12 simoff
    21 gennaio, 2011 at 15:34

    Anna il tuo è il più bel blog sull’arte dell’illustrazione…
    volevo ringraziarti e dirti che parlo tantissimo di te e del tuo blog con gli educatori e gli amici appassionati come me di album illustrati.
    questa video intervista è una chicca…
    un saluto affettuoso

  13. 13 Anna Castagnoli
    21 gennaio, 2011 at 18:39

    Grazie a tutti per i vari grazie e grazie per quest’ultimo complimento. E’ vero che erano stati giorni magici, e il video ne traduce bene l’atmosfera.

  14. 14 Simone
    26 gennaio, 2011 at 11:35

    Allora potrò usare il nero si o no? Attenzione alla risposta…

  15. 15 laura
    26 gennaio, 2011 at 16:55

    non ci credo!!!! ora conosco la voce di Beatrice ed è proprio come me la immaginavo!!!! la adoro un sacco quel portento di ragazza!
    Javier non immaginavo come fosse ma questo video mi ha regalato una terza dimensione, un pò come trovare una finestrella nella copertina della mia copia di “Un leone a Parigi” e infilandoci un occhio potervi vedere conversare a quel tavolo. magnifico. Grazie Anna: sei sempre piena di voglia di condividere i tuoi piccoli grandi tesori e dato che sei un’artista affermata, ritengo che questo lato del tuo carattere sia ancor di più stupendo, perchè ci guidi verso la strada giusta dell’illustrazione e della scrittura, ci incoraggi e ci ricordi sempre che i migliori non sanno cosa sia l’egocentrismo e la vanità, anzi sono sempre molto umili!!! <3

  16. 16 Pois
    28 gennaio, 2011 at 11:38

    Mi sono commossa ed emzionata…
    ci dovrebbero essere piu video cosi…
    aiutano e danno fiducia
    e
    Ispirazione!

  17. 17 mélaminebonnemine
    20 febbraio, 2011 at 19:42

    merci Anna pour cette vidéo, qui même si je ne comprends pas l’italien, me touche beaucoup rien que par le fait de voir une image de Beatrice se construire sous mes yeux, telle qu’elle a l’habitude de le faire. C’est précieux.
    Mélanie C
    http://melaminebonnemine.over-blog.com/

  18. 18 Yayoi
    14 aprile, 2012 at 23:03

    Scusate, ma il video non c’è più o io non lo vedo? :( :( :(

  19. 19 Anna Castagnoli
    15 aprile, 2012 at 10:30

    è un problema del sito, ora cerco di risolverlo.

  20. 20 Anna Castagnoli
    15 aprile, 2012 at 17:54

    Risolto!

  21. 21 Cristina Berardi
    20 aprile, 2012 at 8:29

    Anna, grazie…questo video ci ha dato la possibilità di essere per un attimo lì con voi! Bellissimo!… come (e se) posso pubblicare il video su FB?

  22. 22 Anna Castagnoli
    20 aprile, 2012 at 11:35

    Certo Cristina, c’è il bottone a fine post per pubblicare il su fecebook, non avete bisogno di chiedere il permesso, mi fa piacere! oppure lo fai direttamente da you tube.

  23. 23 laura38
    20 aprile, 2012 at 13:41

    Grazie per averlo caricato di nuovo! Era un sacco che lo volevo vedere ma non potevo.

    Com’era l’inizio del discorso della noia che è “brutto segno” quando c’è? Se te lo ricordi ancora intendo.

  24. 24 Lorenzo
    20 aprile, 2012 at 16:25

    quasi voyeuristico direi.. molto bello

    grazie :)

  25. 25 lucertola
    23 aprile, 2012 at 11:47

    Quando Beatrice parla della sensazione di gioco, ho pensato al grande Bruno Munari che in più di un’occasione ha sottolineato come nella lingua giapponese il termine ASOBI indichi sia l’arte che il gioco.

    La freschezza e la potenza di un’immagine nascono anche dalla voglia di giocare con il segno, il disegno, il colore. Insomma, il puro gusto di sporcare il foglio!

  26. 26 Anna Castagnoli
    23 aprile, 2012 at 14:48

    @Lucertola: invidio Beatrice perché io quel gusto non lo possiedo. Ho sempre un po’ d’ansia quando disegno e di rado riesco a lasciarmi andare.
    Bella la definizione giapponese di arte.

  27. 27 Venerdì, un libro – Ciclo di Vita
    29 gennaio, 2017 at 23:54

    […] ed illustrato da Beatrice Alemagna, nota e amata illustratrice. Navigando nel web ho trovato questa sua breve videointervista , in cui, assieme a Javier Zabala, racconta cosa significa per lei […]