KVETA PAKOVSK√Ā: un corso raccontato da un’allieva

20 aprile, 2011

lefiguredeilibri.7

Kveta Pakovska

Gioia Marchegiani, una lettrice di questo blog, ha partecipato ad un corso con Kveta Pakovska e ci ha voluto regalare le sue impressioni. Se qualcuno di voi volesse fare la stessa cosa con altri corsi, sarò felicissima di pubblicarlo, così potremo arricchire blog e forum di testimonianze sui corsi di illustrazione (e/o scrittura), sempre così utili.
(Ho anche aggiunto un video che ho trovato su internet, ma non credo sia il video del corso di cui si parla in questo post).

KV?TA PAKOVSK√Ā A ROMA
di
Gioia Marchegiani

Il 31¬† marzo 2011 si √® inaugurata , presso l’Auditorium Parco della Musica, la prima mostra personale a Roma di Kv?ta Pakovsk√°, promossa e organizzata dall’associazione Teatrio di Venezia. Una ventina di opere pi√Ļ alcuni dei suoi manifesti¬† che ci introducono nel mondo di¬† un’artista che ha fatto dell’innovazione e della creativit√† i suoi campi di ricerca e d’espressione.
Alla mostra, che avrebbe forse meritato maggiore risalto mediatico, sono seguiti un seminario ed un workshop di tre giorni ai quali ho avuto l’onore di partecipare.

Conoscere il mondo di Kv?ta Pakovská è stato come entrare dentro ad un caleidoscopio e godersi il gioco dei colori e delle forme che si muovono e che vibrano.
Kv?ta Pakovská a 83 anni è cosi come la sua arte. Essenziale e sobria. Profonda e piena di sonorità.

lefiguredeilibri.2

Kveta Pakovska

QUANDO SCELGO I COLORI LO FACCIO PER LA LORO MUSICA
E PER IL LORO RUMORE
( Kv?ta Pakovsk√°)

lefiguredeilibri.3

Kveta Pakovska

Durante il workshop le abbiamo mostrato i nostri lavori, accolto i suoi consigli cosi delicati e discreti, osservato le sue immagini, conosciuto la sua Idea di illustrazione. Ma la cosa pi√Ļ preziosa √® stato percepire quell’intimo legame che unisce l’artista alla sua arte.
Kv?ta ci ha seguito con attenzione e rispetto sottolineando sempre l’importanza di rimanere se stessi pur sperimentando e cercando nuove forme espressive.

Ognuno di noi, sono certa, ha cercato di spingersi un po’ oltre, lasciandosi contaminare dal linguaggio di Kv?ta. Questo ha dato vita ad immagini bellissime, idee geniali e tanta energia creativa. Abbiamo lavorato in un clima davvero speciale, c’e’ stata professionalit√† ma anche condivisione, collaborazione e allegria. E’ sbocciata inaspettata, in uno splendido clima di primavera romana, un’amicizia che potrebbe sfociare in un progetto, forse un blog, che dia un seguito a questa esperienza.
Comunque vada questi  giorni rimarranno un prezioso ricordo. Le tante suggestioni visive ed emotive andranno a concimare il terreno della nostra creatività.

Kv?ta Pakovsk√° ci consegna un messaggio importante: il potere del segno e la sua valenza espressiva, un linguaggio universale, per adulti e bambini, che non richiede traduzioni e interpretazioni.

MY PAINTING ARE NOT EXPLANATION OF THE TEXT
THERE ARE THE TEXT THEMSELVES.
( Kv?ta Pakovsk√°)

Questo qui sotto √® il suo ultimo coloratissimo libro, Couleurs du Jour ‚ÄďMinedition, in cerca di un editore italiano, √® in un piccolo formato quadrato cartonato. Un pieghevole lungo 10 metri, stampato fronte-retro, nel quale Kv?ta racconta ai bambini la meraviglia del suo mondo di colori da srotolare o da tenere a ‚Äúportata di tasca‚ÄĚ.

lefiguredeilibri.6

Couleurs du Jour, Kveta Pakovsk, Minieditions

5 Risposte per “KVETA PAKOVSK√Ā: un corso raccontato da un’allieva”

  1. 1 Gioia
    21 aprile, 2011 at 8:26

    Grazie Anna per aver ospitato la mia esperienza nel tuo prezioso blog!

  2. 2 Gioia
    21 aprile, 2011 at 8:28

    Il video non è quello del corso, ma Kveta è la stessa!!! :-)

  3. 3 serena
    21 aprile, 2011 at 9:33

    grazie gioia e grazie anna
    quest’anno seguir√≤ due corsi di illustrazione,
    manderò sicuramente un resoconto da condividere con tutti.
    bella idea!

  4. 4 Vale "zucca"
    21 aprile, 2011 at 17:58

    Grazie, grazie, grazie Gioia
    acqua per le mie radici!

  5. 5 andrea daquino
    3 maggio, 2011 at 17:23

    : ))) & ****