Davide Calì: scrivere per bambini. puntata 1

10 Gennaio, 2011

davide_cali-246x300

Ciao a tutti e bentornati (o benvenuti!) in questo nuovo anno del blog LeFiguredeilibri. Come accennavo in un precedente post, debutta oggi una sorta di mini corso di scrittura per album tenuto dall’autore Davide ¬†Cal√¨. Abbiamo ricevuto molte domande e tutte hanno avuto risposta, pazientate quindi… che settimana dopo settimana la vostra curiosit√† sar√† appagata!¬†¬†Lasciamo la parola a Davide Cal√¨… Grazie Davide per la disponibilit√†! Anna Castagnoli

Ciao a tutti,
innanzi tutto anch’io ringrazio Anna per la gentile disponibilità che ha offerto alla mia idea di rispondere alle vostre domande. Da tempo cercavo un’occasione d’incontro con i giovani autori/illustratori al di fuori dei corsi di scrittura e degli incontri pubblici e quando gliene ho parlato Anna mi ha messo subito a disposizione il blog.
Grazie anche a voi che scrivete. Le domande alle quali comincio a rispondere mi sembrano tutte intelligenti e ben poste. Mi sembra un ottimo inizio. Detto questo, cominciamo?

Domanda di Alice Barberini
17 dicembre, 2010

Innanzitutto grazie a Davide e ad Anna per la possibilit√† che date a noi tutti. Quello che io vorrei chiedere √®: come cominciare? Ad esempio a me capita spesso di avere delle idee, ma nel momento in cui devo metterle su carta, di non sapere da dove partire. Esistono uno o pi√Ļ schemi fissi da seguire? Ci sono delle tecniche particolari? E poi quanto un corso di scrittura creativa (anche se non espressamente per favole) pu√≤ aiutare?
Grazie mille
Alice

Da parecchi anni tengo corsi di scrittura e credo di aver cominciato, fin dal primo, ogni corso con questa frase: ‚ÄúNon so se si pu√≤ insegnare a scrivere. Per√≤ so che si pu√≤ imparare.‚ÄĚ Ne sono convinto e sono convinto che i corsi possano essere utili, ma non sono indispensabili. L‚Äôutilit√† principale dei corsi consiste nel fatto che si √® obbligati a scrivere, a sforzarsi, a dedicarsi a qualcosa senza rimandare come magari si fa quando si √® da soli. Scrivere infatti, almeno all‚Äôinizio, √® soprattutto una questione di autodisciplina e di forma mentale. Tanti mi dicono di non trovare il tempo o lo spazio per scrivere, perch√© lavorano e hanno molti impegni. In parte √® vero, ma in parte si tratta di trovare una forma mentale che ti consenta di scrivere sempre. L‚Äôimmaginario collettivo ci propone spesso lo scrittore in posa estatica sotto gli alberi del suo giardino all‚Äôinglese circondato di conigli e gatti. Non escludo che esista, ma perlopi√Ļ gli scrittori stanno davanti al computer e scrivono ovunque: in treno, in aeroporto, a letto. All‚Äôinizio scrivere deve essere un esercizio continuo. E‚Äô come mandare in palestra la fantasia. In seguito, si pu√≤ anche ridurre il ritmo.

Quanto agli schemi, rispondo la stessa cosa che ho già risposto per altre domande: leggete. Io prima di scrivere ho letto 200-300 libri per bambini. All’epoca facevo servizio civile in una biblioteca e ne lessi per sei mesi di seguito. Poi ho continuato a leggerne per conto mio. Quando ho scoperto i libri francesi ho letto tutto quello che trovavo interessante e così ho anche studiato la lingua che mi sarebbe servita in seguito per lavorare in Francia. I libri vi danno tutti gli schemi che volete. In un mio corso mediamente di libri ne mostro un centinaio, spiegando anche gli schemi. E’ ovviamente un lavoro già fatto che può facilitarvi. Ma è bello anche scoprire le cose da soli, no?
Davide Calì

7 Risposte per “Davide Cal√¨: scrivere per bambini. puntata 1”

  1. 1 Stefania F.Ch.
    10 Gennaio, 2011 at 11:49

    Che bello, grazie ad entrambi.
    Peso che scrive sia come disegnare, non si può insegnare al 100% pero si può imparare a esprimere.
    Vi seguirò,
    Stefania

  2. 2 Stefania F.Ch
    10 Gennaio, 2011 at 11:52

    Ups! Volevo dire penso che scrivere :). Ecco, io meglio che per ora disegni!

  3. 3 Chiara c.
    10 Gennaio, 2011 at 15:04

    Ciao Anna, che bello ritornare al tuo blog e trovare un’iniziativa cos√¨ interessante che ci permette di arricchire il lavoro di illustratore e di imparare a mettere nero su bianco le idee, le immagini, le sensazioni che spessissimo ci frullano per la testa e che rimangono l√¨ a vagare fino al dissolvimento…√® un peccato lasciarle volare via… d’ora in poi mi sforzer√≤ di catturarle. Grazie ancora a te e a Davide Cal√¨ per la generosa idea.
    Ti abbraccio.

  4. 4 fran
    11 Gennaio, 2011 at 8:48

    vorrei sapere se è ancora possibile porre domande a Davide Calì e in che modo. cioè va bene lasciarle scritte nei commenti? grazie

  5. 5 IllaT
    11 Gennaio, 2011 at 9:45

    caro Davide, avrei una curiosit√†: ci puoi dire quali sono i tuoi libri preferiti, o quelli che ti hanno pi√Ļ influenzato nel tuo mestiere? :)
    thank you :)

  6. 6 Anna Castagnoli
    11 Gennaio, 2011 at 11:57

    @ Fran
    Glielo chiedo, poi ti faccio sapere.

  7. 7 laura
    24 Gennaio, 2011 at 23:38

    Da pochi giorni mi √® arrivato, da amazon.it, il libro di Davide Cal√¨”Scrivere e fare fumetti con i bambini” edizioni Sonda e consiglio a TUTTI di comprarlo per la maniera semplice con cui spiega le cose, incoraggia la sperimentazione e fa un elenco di alcuni libri di altri autori che ritiene molto validi! Credo che dia molte risposte gi√† in questo manuale, e lo fa con una naturalezza e spontaneit√† che paragonerei al gesto di bere un bicchier d’acqua! GRAZIE PER QUESTO LIBRO MERAVIGLIOSO lo tengo sempre in borsa come un amuleto!!! (si si ho anche carta e penna e la mia borsa -con stampato un unicorno per restare sempre tra le nuvole- pesa un quintale)
    la mia domanda √®: Quando Davide far√† corsi per aspiranti scrittori e dove? pu√≤ indirizzarci a un contatto (tipo l’agenzia parner di questi corsi o la biblioteca… la struttura in cui fa questi corsi) per poterci tenere informati? vorrei davvero avere l’occasione di partecipare a un suo corso. Magari per raccontare la mia sul simpaticissimo uovo di Bogon!
    inoltre aspetto con ansia di leggere la sua storia “La regina delle rane” illustrata da Dafne Francesca Vignaga… non vedo l’ora di comprarmi il libro. COME SEMPRE: GRAZIE ANNA PER QUESTO SITO MERAVIGLIOSO E GRAZIE DAVIDE PER L’INTERVISTA E LA POSSIBILITA’ DI FARE DOMANDE! <3