Racconta la tua Fiera: dodici sguardi

10 aprile, 2017

Ecco i  dodici frammenti ricevuti, altrettanti sguardi sulla Fiera del libro per Ragazzi di Bologna, conclusasi giovedì scorso. Grazie a tutti per aver partecipato!
Potete votare o commentare i vostri preferiti, o aggiungere il vostro sguardo nei commenti.
In ordine di arrivo.

1

La fiera inizia da qui: da quando infili il pass ritagliato con cura nel porta-badge e te lo leghi al collo, per mostrare che sei ufficialmente autorizzato a far parte di quel cosmo di meraviglie che ti hanno apparecchiato oltre quel tornello. Il badge entra nella bustina e tu esci dai tuoi confini consueti attivando tutti i sensi al massimo, sperando che quel sentirsi sempre un po’ un abbozzo piano piano si trasformi in capacità di tracciare un segno rilevante lungo la strada.

Marianna Balducci

——

2

Marta Nicolis

——-
3

“Ho perso il treno!”
“Dai prendi il cambio a ******”
“C’è traffico è impossibile!”
“Sposto in internet il biglietto per quello dopo?”
“Torno a casa è cominciato tutto male, non ne faccio una giusta!”
“Piantala! Tu fai bello tutto quello… che fai, è persino più forte di te! E’ il tuo dono!”
“Sto malissimo!”
“Sono una stupida!”
“La stupida più in gamba che conosco! Quella di cui ho bisogno e che è la mia fortuna avere per amica! E poi non saresti tu che sei quasi-perfetta così!”

“Ho preso il treno…”

ChiAspetta
——-

4

Nahuel  Lo Stracco: ritratti di Ivan Canu, Anna Castagnoli e Paolo D’Altan
—–

5

“ All’entrata una persona, un’altra, poi tanti, vogliamo passare nell’altra pagina per vedere la fantasia! Daqui ninguém passa!
Un’unica foresta che respira, lasciamo la forma e lasciamo le radici, stormo nell’aria tiepida delle sale, leggeri tra Sombras e luci voliamo, siamo unConcerto per alberi.
Stupore nei passi, amache, capelli colorati, una ragazza piange, tanti leggono, parlano, sfogliano, ridono. Le persone si sfiorano e si abbracciano, è Il Libro delle cose reali e fantastiche.
I più felici in coppia, Max e Marcel.
E’ tardi, si chiude, che sconforto, finisce sul più bello… ed è subito Il Barbaro.”

Giulia Natale

—-
6

Ingrandimento dettaglio:

Maria Candida

—–

7


Francesco Chiacchio

 

—-

8

Mirella Mariani

—-

9

Eléonore Grassi

—-

10

Shu Garbuglia

—-

11

Christine Deleidi: ritratti di Massimiliano Feroldi e
Oscar Sabini

—-

12

Moira Bartoloni

9 Risposte per “Racconta la tua Fiera: dodici sguardi”

  1. 1 Sara
    10 aprile, 2017 at 12:05

    Sempre splendida la sottile ironia che traspare dalle tavole della Mirella Mariani. Che dire: brava.

  2. 2 silvia bonanni
    10 aprile, 2017 at 14:20

    Sono un po’ di parte ma voto Mirella Mariani che mi ha fatto ridere a più non posso!! :))

  3. 3 silvia bonanni
    10 aprile, 2017 at 14:23

    P.s. Sono ancora io: avevo messo tante facce che ridono con le lacrime agli occhi, invece non so perché sono diventati tanti punti di domanda

  4. 4 Anna Castagnoli
    10 aprile, 2017 at 18:22

    Silvia non supporta gli emoticon, ho modificato.
    Sì, le tavole di Mirella sono spassosissime.
    Anche il disegno di Maria Candida mi piace molto.
    Sono tutti belli!

  5. 5 Raffaella Bolaffio
    10 aprile, 2017 at 19:47

    Pure io sono di parte, e voto Mirella Mariani, però a pari merito con Maria Candida e Francesco Chiacchio. :-D Avrei tanto voluto partecipare anch’io a questo miniconcorso, ma non ho potuto perché ero impegnata a cercare la sala Allegretto!
    Bravi tutti comunque!

  6. 6 Anna Castagnoli
    10 aprile, 2017 at 19:59

    L’hai trovata!? :)

  7. 7 mirella
    11 aprile, 2017 at 17:31

    anche a me piacciono tantissimo i disegni di maria candida, di francesco chiacchio e di shu garbuglia. E pure il testo di giulia natale! insomma, bravi tutti anche per me :D

  8. 8 Valeria Fogato
    12 aprile, 2017 at 13:18

    Anche se sono del partito di Silvia Provantini e di chi, saggiamente, inizia la fiera mangiando (e la prosegue mangiando, perché una scorta di cioccolatini in borsa è l’unico vera strategia per tenersi in piedi mille ore, altro che amache), voto Mirella Mariani!

  9. 9 Silvia (...quella che mangia)
    13 aprile, 2017 at 11:33

    Bellissime tutte, davvero. Purtroppo devo fare una scelta e non posso non votare anch’io Mirella…perché riesce a ritrarre fatti e persone in maniera incredibilmente reale, con due righe e due puntini. Invidio la vostra capacità di sintesi e….anche di gestione dei picchi glicemici! :-)