Primo simposio di illustrazione, Sarmede, 9-10 dicembre 2016

23 novembre, 2016

Da un’idea dell’illustratore Gabriel Pacheco, il primo Simposio di illustrazione italiano avrĂ  luogo a Sarmede il 9 e 10 dicembre 2016. Un’occasione preziosa per studiare cose nuove e confrontarsi con colleghi, editori e studiosi.
La partecipazione al simposio è aperta a tutti ed gratuita; la prenotazione è obbligatoria.
Solo i due workshop (non obbligatori) di Joanna Concejo e Linda Wolfsgruber sono a pagamento: rientrano nel programma dei corsi di Sarmede.
Per info e iscrizioni: info@sarmedemostra.it

llustrazione per Wittgenstein
“I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo.”
9 – 10 dicembre 2016 | Sàrmede (TV), Teatro-Auditorium

 

Il Simposio si inserisce nel quadro delle attivitĂ  della Scuola Internazionale d’Illustrazione ed avrĂ  luogo durante la 34^ edizione de Le immagini della fantasia, Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia (SĂ rmede, Casa della fantasia, 23 ottobre 2016 – 29 gennaio 2017).
E’ concepito come un momento di dialogo che mira ad aprire il discorso sull’illustrazione a riflessioni e strutture di pensiero sviluppate in ambiti creativi che non abbiano necessariamente l’illustrazione al proprio centro, come ad esempio la filosofia, la linguistica, la letteratura, il cinema, la fotografia, il teatro, l’antropologia.

Sarà costituto da una lectio magistralis, due tavole rotonde e due workshop d’illustrazione.
La parola costituirà il fulcro di questa prima edizione, che non a caso prenderà le mosse dal pensiero di Ludwig Wittgenstein, filosofo che ha sviluppato la sua ricerca nel campo della linguistica, segnalando l’importanza del pensiero e della parola come strutture primarie. Secondo Wittgenstein, il linguaggio descrive la realtà e non è possibile pensare la stessa indipendentemente dal linguaggio.
In questo senso, scrive nel Tractatus logico-philosophicus (1918) che “I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo”. L’obiettivo che si pone questo primo Simposio è proprio quello di allargare i limiti del linguaggio dell’illustrazione attraverso la riflessione sul legame tra realtà, parola e immagine.
Il Simposio è rivolto agli studenti d’arte o dell’ambito creativo in generale, agli illustratori, agli autori, e a chiunque sia interessato all’illustrazione e all’arte.
Programma
(scarica il pdf del programma completo)
VenerdĂŹ 9 dicembre 2016
15.00 Apertura del Simposio
15.30 Lectio magistralis di Luigi Perissinotto, docente di Filosofia del Linguaggio e direttore del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia

 

Sabato 10 dicembre 2016
10.00 – 13.00
All’inizio il verbo.
Sulle alterazioni della realtà nell’atto di dire e dirsi

Riflessioni e pensieri sull’atto di enunciare e sulle sue implicazioni nel campo della creazione.
Marnie Campagnaro, docente di Letteratura per l’Infanzia all’Università di Padova
Monica Monachesi, curatrice de Le immagini della fantasia
Grassa Toro, scrittore e direttore de La CALA
Giovanna Zoboli, editrice e scrittrice
Moderatrice: Arianna Squilloni, editrice

15.00 – 18.00
Dal dire al conformare
Morfologia dell’insistenza nell’atto plastico
Tavola incentrata sull’atto di plasmare, dal latino plasmare, “dare forma, sagomare”. Un possibile schema delle diverse fisionomie creative che si generano dall’enunciazione all’affermazione plastica.
Joanna Concejo, illustratrice
Johann Fournier, autore e fotografo
Chiara Sironi, ricercatrice
Linda Wolfsbruger, illustratrice
Moderatrice: Arianna Squilloni, editrice

Workshop
Da giovedĂŹ 8 dicembre a domenica 11 dicembre 2016

Passeggiata silenziosa
Workshop d’illustrazione per tutti, a cura di Joanna Concejo
Sulla base dei documenti fotografici proposti, verranno sviluppate almeno cinque immagini che, connesse fra di loro in maniera evocativa e sottile, creino una narrazione in forma di passeggiata silenziosa, con la struttura del leporello.
Approfondimento corso a questo link.
Per info e iscrizioni: corsi@sarmedemostra.it

Immagini senza parole
Workshop d’illustrazione per tutti, a cura di Linda Wolfsgruber
Prendendo le mosse dalla frase di Wittgenstein “di quello di cui non si può parlare, si deve tacere”, verrà creato un silent book a sei sequenze, illustrando parole come irresistibile, spaventoso, brutto, bello, sorprendente, appassionato, inaspettatamente…
La partecipazione alla lectio magistralis e alle tavole rotonde è gratuita. Essendo i posti limitati, è necessaria la prenotazione. Per info e iscrizioni:info@sarmedemostra.it
I workshop rientrano invece nella programmazione della Scuola Internazionale d’Illustrazione.
Approfondimento corso a questo link.
Per info e iscrizioni: corsi@sarmedemostra.it

Il Simposio è organizzato dalla Fondazione S. Zavrel, con il patrocinio dell’Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, dell’Università di Padova – Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata, e il contributo di Treviso Glocal, della Banca Prealpi, del Comune e della Pro Loco di Sàrmede.
Per info e iscrizioni: info@sarmedemostra.it

Nessuna risposta per “Primo simposio di illustrazione, Sarmede, 9-10 dicembre 2016”